Gli effetti benefici del caffè: i risultati degli ultimi studi

Il dibattito sugli effetti benefici della caffeina è all’ordine del giorno e sembra ormai chiaro che i criteri importanti da applicare siano le buone abitudini e una quantità non eccessiva.

Da sottolineare il fatto che, per quanto siano ormai conclamati gli effetti positivi di massimo tre tazzine di caffè al giorno, ancora non è dato sapere quale sia l’ingrediente capace di aumentare il livello di benessere del nostro organismo sotto tanti diversi aspetti. Molto probabilmente, la risposta più ovvia – ovvero la caffeina – non è la risposta giusta: in caso contrario, per quale motivo gli energy drinks – vere miniere di caffeina – verrebbero ritenuti dall’America Heart Association come deleteri per pressione sanguigna e stress anche nella misura di una dose al giorno?

Che non sia la caffeina la panacea di tutti i mali si evince dal fatto che possiamo ricavare gli stessi effetti benefici anche da una tazzina di decaffeinato, ma mai da un energy drink.

Non sono comunque da sottovalutare i vari pro che la caffeina ha sulla salute: aumenta l’aspettativa di vita, abbassa il rischio di sviluppare tumori al fegato, endometrio e intestino, riduce la probabilità di ammalarsi di sclerosi multipla.

Ovviamente, come già anticipato, tutto questo è maggiormente possibile associando al consumo della giusta dose di caffè una vita sana e una forte attenzione alla salute. Fumare sigarette e avere un’alimentazione scorretta sicuramente annulla gran parte degli effetti benefici di una tazzina di caffè.

Quindi terminiamo con tutta tranquillità i nostri pasti con un buon caffè, ma ponendo attenzione a come ci comportiamo prima e dopo”.

Fonte “Il Venerdì di Repubblica” del 25 marzo 2016

Caffè Incas Menù